domenica 25 gennaio 2015

Chi predica bene e poi razzola male....ehm...ehm...non guardate me, eh!

Come insegnante di sostegno mi è capitato spesso di passare pomeriggi al telefono con le mamme dei miei alunni tentando di rassicurarle sull'andamento dell'allievo/a in oggetto, oppure a scegliere insieme delle strategie educative che avessero una continuità tra il lavoro a casa e quello a scuola...in uno di questi tanti pomeriggi mentre ero al telefono con una mamma alla quale tentavo disperatamente di spiegare che il ricatto morale con suo figlio, nonchè mio alunno, non solo non funzionava a livello pedagogico ma era molto dannoso per la sua salute psichica ecco che i miei due patatini mi gironzolano attorno...sfasciano i cuscini del divano ricoprendo il pavimento di cotone bianco che manco il Monviso ha visto mai tanto biancume, in preda ad una reincarnazione posseduti dall'anima estrosa e molto e-stronza ( ops, pardon!) di Picasso mi dipingono muro e mobili della cucina con pennarelli che a toglierli manco l'ammoniaca è bastata, infilano in lavatrice briciole di biscotti e come i gatti che rifanno le unghie, lasciano impronte sulla televisione...ecco che spazientita dico alla mia interlocutrice telefonica : Signora, mi scusi solo un secondo...e grido: Bambini, se non la finite stasera niente cartoni, chiarooooO!?!?!?!?! ...Ehm...eccomi signora...dicevamo? ...ah sì...il ricatto non va mai usato come metodo educativo....

:-P

sabato 24 gennaio 2015

Pronto soccorso

Il Patatino number II ha portato una ventata di aria fresca e novità nella nostra famiglia....una fra tutte mi ha fatto scoprire l'ebrezza indescrivibile di comporre per la prima volta il 112 in preda ad un attacco di panico per le convulsioni stile esorcista del piccolo patatino in questione....Giustamente al telefono i carabinieri mi hanno ricordato che guardare troppo trasmissioni come "chi l'ha visto?" e "quarto grado" nuocciono gravemente alla salute mentale dei neuroni in panico di una mamma in preda a convulsioni isteriche causa convulsioni febbrili del patatino in questione! Così una volta spiegatomi che il 112 è il numero per chiamare i carabinieri, mi offrono gentilmente di chiamare l'ambulanza al 118...peccato che io nel frattempo avevo allertato la vicina di casa e mio marito di fare lo stesso...così dopo poco mi arrivano le telefonate per sapere di quante ambulanze avevo bisogno!!! Ok...arrivati al pronto soccorso, dopo che il medico in accettazione ha visitato il Patatino, avermi rianimato con acqua e zucchero e con la minaccia di due schiaffoni se non avessi smesso di chiedere "cosa è successo? come sta il patatino? cosa è successo? come sta il patatino?" sentenzia: " Signora, in questi casi , è previsto il ricovero...chi rimane?"..." Ma io naturalmente..." E lui : Questo è ovvio, dico, con lei, chi rimane!?!?!"....Che forse, forse avrò dato mica l'impressione di dover essere ricoverata in reparto psichiatria!?!?!?

P.S. le convulsioni del Patatino number II hanno un seguito...per ora vi basti sapere che mio marito mi ha fatto un corso accelerato di numeri d'emergenza, con tanto di sottotitoli e segnali di fumo e abbiamo raddoppiato le dosi di camomilla nella dispensa...una sniffatina ogni tanto non fa mai male! :-P Ah...dimenticavo, bandite trasmissioni che prevedano il 112 come numero da chiamare in caso di pericolo....sotto ordinanza ufficiale dell'arma dei carabinieri!

Prove tecniche di ripristino....


"Sei sicuro di voler ripristinare tutte le stupidate, le avventure, le imbranataggini e le figuracce croniche di melma cronica del mondo di Potolina?"....Sì, lo so, suona un pò come la solenne promessa di matrimonio: Vuoi inguaiarti per tutta la vita con quest'uomo finchè non sarete entrambi degli zombie viventi?...Un pò l'effetto che genera è quello...un groppone alla gola, una morsa allo stomaco ed un attacco di diarrea per la serie: addò coglio coglio....Oggi ho deciso di ripristinare il mio amatissimo ( da me e soltanto da me) blog! Ne è passata di acqua sotto i ponti ( e non solo, anche laddove non batte il sole, considerato che di acqua ne ho buttata fuori parecchio con l'arrivo del secondogenito Patatino number II ) dall'ultimo mio post...molte cose sono cambiate ( ahimè i nuoceri ed affini sono però sempre gli stessi, stessi chili sottoforma di morbido lardo, qualche capello bianco in più ed anche un paio di anni in più....ma su quelli sorvoliamo alla grande!)...

La voglia di tornare mi è tornata proprio quando mio marito mi ha regalato il libro di cucina della Parodi..Quando mi ha omaggiato di questo libro, la contentezza ha ceduto in tre nanosecondi il posto a dubbi amletici:1)e' un messaggio subliminale del tipo: e' ora di cambiare la solita minestra (materia di offesa grave alla persona con conseguente querela)
2) mi piaceva la copertina, nonché la Parodi (materia di divorzio formula abbreviata) 
3) e' un regalo che mi hanno fatto e te lo rigiro ( ci può stare) 
4) mi sono ricordato di quel lontano giorno in cui mi dicesti che ti piacevano i menù della Parodi ( ipotesi fantascientifica a cui credo e per cui preparerò subito una ricetta). Ps. Ovviamente lui ha optato per la risposta n. 4...ha una sfrenata passione per la fantascienza  ma ha soprattutto molta fame!
Quando mi ha scritto un sms " Allora, amore hai trovato qualcosa?" La mia spontanea risposta è stata: "Sì, il numero di telefono del cinese sotto casa"! O.o




mercoledì 13 marzo 2013

Il pelo....in testa!

Domenica dai suoceri...mentre pranziamo noto che mia suocera mi guarda costantemente la testa...Incomincio a pensare che vi sia un esercito di ragnetti che vagano impunemente sulla mia cute, o che l'ultima nevicata abbia lasciato tracce simili a indelebile forfora...o che vi sia uno spettacolo raccapricciante tra pidocchi di ogni specie. L'imbarazzo è totale! A stento continuo a mangiare...quando lei esordisce con aria sarcastica dicendo: "Potolina!Hai due capelli bianchi!"...Ecco svelato l'arcano mistero! La ringrazio dicendole che è sin troppo buona visto che l'ultimo inventario dei miei capelli bianchi risale al numero sette! ...Detto ciò passiamo all'uscita numero 2: una zia di mio marito mi regala un salsicciotto, ossia uno di quei cuscini che servono per l'allattamento, di cui avevamo parlato la domenica precedente, e per il quale lei si era offerta di comprarmelo perchè l'aveva trovato ad un buon prezzo... e lo lascia dai miei suoceri per darcelo...senonchè chiedo ai miei suoceri quanto devo lasciare di soldi per la zia, e mio suocero ci dice che non era il caso di lasciare soldi perchè la zia si sarebbe offesa, così chiamiamo per ringraziare e mentre sono al telefono con la zia mio suocero mi urla dietro: -Chiedile quanto le devi!!!! - Co...cosa!?!?!??!?!?! Ma non mi avevi appena detto che si sarebbe offesa se glielo avessi chiesto!?!?! Vabbè...( cioè non va bene per niente, ma sorvoliamo)...pomeriggio inoltrato, ora della merenda. Mio suocero dà a mio figlio un biscotto per cani da dare al cane. Il Patatino, come prevedibile, se lo mette in bocca, ed io prontamente glielo levo dicendogli che è per il cagnolino e mio suocero: Ma che sarà mai, è un biscotto per cani, lasciaglielo mangiare!!! Ecco... a questo punto, cosa gli vuoi dire? Ma non finisce qui, ho dimenticato di dirvi che a pranzo mio suocero serve pasta con delle salsicce; poichè al mio Patatino non abbiamo ancora dato le salsicce di maiale, gli chiediamo di cosa fossero...e lui..." Sono di vitello, misto tacchino e pollo..." Io e mio marito le assaggiamo e sono evidentemente di maiale...Allora io mi chiedo, sapendo che c'è di mezzo un bambino, perchè mentire? Perchè non dire la verità? Ultima scena, arriviamo e nel giardino aveva appena finito di potare le rose lasciando i gambi con le spine per terra...sapendo che sarebbe arrivato mio figlio....ok che la vogliamo mettere sempre sul ridere, ok che vogliamo sdrammatizzare, ok che vogliamo vivere la carità cristiana....ma io penso che ad un certo punto quando è troppo è TROPPO!!!

martedì 19 febbraio 2013

Ti aspetto...

Non vedo l'ora di conoscerti...di poterti accarezzare, di darti il primo di una lunga serie di baci...di accarezzarti e di guardarti..."Il cuore di una mamma è elastico!"...Quando tenevo in braccio il Patatino non pensavo che questa affermazione potesse essere vera...in quel momento il mio Patatino godeva di un amore unico, esclusivo, totalizzante...eppure, eppure provo per Te le stesse cose...in maniera completamente diversa. Ti amo prima ancora di sapere che arrivassi...ti amo da quando sentivo che il Patatino era il primo e che per completare la famiglia mancavi solo Tu...e me ne sono accorta perchè mi hai cambiato...mi sento appagata...mi sento di aver risposto al Tuo richiamo...Ti aspettiamo tutti, il Patatino quando gli indico la pancia in cui ti eserciti a diventare un lottatore di sumo, e gli dico che c'è un bimbo domanda: Apiamo? Proprio come quando gli viene fatto un regalo, la prima cosa che dice è "Apiamo"?...nella sua infinita innocenza ha riconosciuto anche lui che sei un dono...un dono grande...Il cuore di una mamma è elastico anche se il mio è talmente gonfio dell'amore che mi date che a volte mi sembra di scoppiare! Non siete la cosa più bella della mia vita, figli miei, siete la vita stessa...siete la mia vita!

mercoledì 26 dicembre 2012

Pacco, doppio pacco e contropaccotto...

Pacco, doppio pacco e contropaccotto.
Quest'anno ho ricevuto due pacchi...uno sotto l'albero ♥.... mentre l' altro me lo hanno letteralmente tirato:" Cara professoressa non si scomodi a tornare il 7 gennaio a scuola...il suo contratto finisce oggi"...questa é la precarietà!!! "Buon natale prof!" "Grazie anche a soreta, per la traduzione consulti un napoletano doc"...

venerdì 14 dicembre 2012

Pura coincidenza?

Stamattina ore 9 e 50 mi arriva sms della Tre: Spacca tutte le auto! gioca a Demolition Derby.
Entro in auto: ore 9 e 56 tampono un'auto davanti a me al semaforo....Ora mi viene da pensare, ma nunnè che a tre purtasse nu poco sfiga!!?!?!?!

mercoledì 12 dicembre 2012

Primordiali equivoci!


Ieri pallosissimo e noiosissimo pomeriggio passato tra i banchi di scuola a sciropparmi un corso obbligatorio sulla sicurezza ( grrr!!! ) ...quando nel bel mezzo della riunione un collega si alza, si fa portare il microfono, e rivolgendosi al vice-preside per porgergli un domanda esordisce così: " Lei per esempio, prof. Pincopallino, in qualità di vicepreside di questa scuola e che fa le feci  della preside....."....co...cosa? Ho capito bene....fa le FECI della preside!!?!??!?! Ci guardiamo tutti perplessi ma almeno ringraziamo il collega per l'unica nota, diciamo ...colorata, del pomeriggio!!!! ;-D

lunedì 10 dicembre 2012

Du iu spik inglischh!?!?!??!

Al parchetto: l'italianissimo papà dell'italianissima Sophia dopo aver tessuto per mezz'ora le lodi della figlia treenne ed i prodigi straordinari della stessa ad un certo punto come posseduto da uno spirito demoniaco inizia a parlare inglese. E va bene che l'effetto del freddo era evidente, visto anche il mio finto sorriso stampato dovuto a paresi facciale da gelo, ma così gelare i neuroni fino a farli impazzire, non mi era mai capitato di vedere. "Sa, Sophia ha la tata inglese così parla due lingue e sarà avvantaggiata nel suo futuro..." e ricomincia la tarantella inglese, intanto io che di inglese a stento so contare fino a tre,( veramente anche in italiano con i numeri faccio fatica), annuisco ridendo con l'aiuto della paresi da gelo e faccio finta di capire quello che papà e bimba si dicono...ad un certo punto rivolgendomi al mio patatino faccio" iamm bell' , turnamm a ' cas' che fa fridd" ....poi rivolgendomi all'italianissimo papà dell'italianissima Sophia dico" Sa, mio figlio è poliglotta"....e ce ne andiamo " Bye bye, googbye, aufidersen, c'a Maronna v'accumpagn!!!...".... mi sa che dobbiamo cambiare parchetto! ;-P
p.s. nulla da criticare all'educazione "bilinguistica" dei bimbi, purchè non si dimentichi l'educazione del buon senso e del sapere stare al mondo...

giovedì 6 dicembre 2012

Incubo o incubatrice?

Sapete come mi ha definito mio suocero l'ultima volta che siamo stati a pranzo da loro? La sua "incubatrice"....sì perchè sforno i suoi nipoti!!! Ebbene sì, udite...udite: sono alla dodicesima settimana...Potolina è in dolcissima attesa! Aspettiamo la cicogna per giugno e intanto ci sorbiamo gli appellativi vari di suoceri e dintorni....ma sapete che vi dico? Chissenefrega...sarò anche un'incubatrice ma tu caro "socero" mio sei il mio incubo! Cosa è peggio!?!?!??! Buone feste a tutti....!!!

giovedì 15 novembre 2012

Reso...conti!


Resoconto da settembre ad....ora!
1. Intolleranza allergica cronicizzata vs suoceri & company aggravata da episodi di putrida maleducazione vs Potolina!
2. Nuovo pericolo pubblico per le strade torinesi: Potolina ha ripreso a guidare!.
3. Nuovo pericolo pubblico nella scuola pubblica torinese: Potolina ha ricominciato a lavorare!
4. Nuovo pericolo pubblico per l'umanità: Potolina ha gli ormoni incessantemente impazziti.
5. Nuovo pericolo pubblico per l'ambiente: la casa di Potolina come la casa di Up tra un pò vivrà di vita propria e si solleverà, se non verso le cascate Paradiso verso altra destinazione: cascate di munnezza!
( intanto è cascato anche qualcos'altro!)
6. Una grande paura con annessa corsa al pronto soccorso.
7. Una grande paura con annesso smottamento di viscere con corsa al gabinetto.
8. Sveglia alle sei. Sonno perenne.
9. Patatino cresce e diventa sempre più dolce e ....pesante...
10. Hanno cominciato la causa di beatificazione per Potolino!
STOP

mercoledì 19 settembre 2012

Quel grammo in più...

                                                                                    Pranzo a casa dei suoceri...
Da premettere che ero reduce da una settimana costellata di eventi "secrezionali" che di solito hanno luogo in camera da bagno con tanto di versetti acuti tanto che il Patatino dopo aver visto la mamma secernere qualsivoglia tipo di muco, nell'avvicinarsi al water simula un "bleah" alquanto loquace!!! Vabbè, detto ciò, reduce quindi da un'influenza intestinale ci rechiamo a pranzo dai suoceri, giusto perchè ci vogliamo tanto male.
Mia suocera: "Oh! Potolina, ti vedo meno gonfia..."
Ed io stavo già per dirle ": Sarà l'effetto dell'influenza" che mia suocera ci tiene a precisare ( giusto per non cadere in equivoci e farmi scambiare una sua affermazione per un complimento!) "Meno gonfia non più magra eh!!!"
"Beh in effetti sono in buona compagnia, non mi sembra che in questa stanza nessuno abbia perso nemmeno un grammo e se lo ha perso non si vede affatto!!!" - sì, questa risposta è avvenuta nel mio mondo parallelo, perchè in realtà sono rimasta pietrificata e ho accennato ad un sorriso da paresi facciale...con vomito al seguito!!!

sabato 15 settembre 2012

"Innocenti" confessioni!

Se qualcuno stacca dalla cassetta della posta l'etichetta con il tuo cognome....ti inc@zzi!
Se qualcuno ti consegna un pacco tutto "mappociato"...ti inc@zzi!
Se qualcuno mette la tua posta nella buca delle lettere del vicino...ti inc@zzi!
Se tua suocera esordisce dicendo:"Sai, mettendo in ordine gli armadi ho trovato le lettere che tu da fidanzata scrivesti a tuo marito nonchè mio figlio e... le ho lette tutte...ih ih ih !"...tu che fai? Come minimo invochi lo spirito di Saw l'Enigmista sperando che da qualche parte abbia ascoltato la confessione, fatta senza pentimento alcuno ma con un sorrisino da eritema corporeo, e ti auguri con tutto il cuore che faccia a pezzettini tua suocera coriandolandola in ogni dove come...una lettera d'amore di carta!!! grr!!!

mercoledì 12 settembre 2012

Ferie con delitto!

Probabilmente il giorno in cui ho deciso di trascorrere una settimana di vacanza con i miei nuoceri, nonchè nonni del patatino, di certo gli alieni mi avevano rapito restituendomi alla terra dopo una resettazione totale del mio cervello!!! Dopo una bellissima settimana di beatitudine totale trascorsa con il mio patatino ed il maritino, giungono i tanti temuti nuoceri!!! Di sicuro se avessi avuto un cane segugio alle spalle, con tanto di sbavatura ai calcagni, puzzolente e fetoso, non avrei invocato Santo Freud tutte le volte che me lo ritrovavo alle costole! Ed invece mi sono trovata a  fare i conti con un "grande fratello" umano che mi seguiva ovunque, al mattino presto me lo ritrovavo all'uscita del bagno, dopo che avevo espletato le mie funzioni vitali, e non oso immaginare quanto si sia trattenuto fuori dalla porta, me lo trovavo alla finestra della camera da letto a fare gli agguati, a sorpresa spuntava a mare tanto che, non sapendo mio suocero nuotare ed essendo poco più alto di un puffo, ho fatto certe nuotate al largo che manco la Pellegrini avrebbe resistito così a lungo! Un vero stalker tanto che quando lo abbiamo sgamato a riprenderci con la sua macchinetta fotografica mio marito ed io lo abbiamo minacciato di darlo in pasto agli squali ( che nel frattempo, chissà perchè, avevano emigrato verso altri lidi, forse per paura del pranzo indigesto!!!) Un vero incubo...tra l'altro una mattina mi alzo e prima di preparare la truppa comincio a preparare il pranzo e mio nuocero che stranamente era alle mie spalle: "Potolina cara, ricordati che sei anche tu in vacanza, mi farebbe piacere preparare il pranzo io durante questa settimana" ed io, più per paura che si offendesse che per reale necessità accetto...mio malgrado e chiedendo mille volte scusa ai nostri stomaci! Morale della favola, tornati a casa si commentava insieme con altri parenti la vacanza con i nonni e mio marito elogiava il posto bellissimo e rilassantissimo e mio nuocero esordisce dicendo"Certo che vi siete rilassati, non avete fatto altro che prendere il sole, e poi con un cuoco come me che si alzava presto tutte le mattine ci mancherebbe che non vi foste rilassati!!!"....Ecco, voglio solo dirvi che il mio fegato e la mia milza potrebbero concorrere ad una gara di mongolfiere...come dire, ferie con delitto perchè mio suocero "m'ha accis'a salute!" ( per i bolzanesi: mio suocero mi ha ucciso la salute)!!!

martedì 26 giugno 2012

Blog a riposo!

E Potolina & family chiude i battenti per riaprirli a settembre...un anno di blog ricco di emozioni, risate, incontri speciali, premi, contest, corrispondenza via web e pensieri sparsi...un anno di vita condiviso con persone uniche e speciali in cui la tastiera ed il video non sono che ponti per la connessione di anime...che poi quando ci si incontra è pure meglio! Buone vacanze e ....qualche indizio sul luogo dove Potolina trascorrerà le vacanze con Potolino e Patatino...vediamo chi indovina!

Mare
Sole
Italia
un golfo
un faro in lontananza
traghetti
un carcere in mezzo al mare
una via romana molto antica
fantastico
orizzonte
rosso tramonto
mare incantevole
indimenticabili
atmosfere!

ciao ciao!

giovedì 14 giugno 2012

Un cuore di....alluminio!


Non lasciatevi ingannare dalle apparenze!Quella che vedete alla vostra sinistra non è una giraffa del Madagascar...no, vi sembra, assomiglia ad una giraffa ma in realtà...sono io!!! Se volete vedere Potolina davanti ad una vetrina di oggetti che le piacciono eccola! Questa è la faccia che ho fatto stamattina davanti alla vetrina di un negozio di Torino, in centro, mentre andavo al mercato con marito e Patatino. La cosa bella è che ci sono passata davanti una volta....poi ho detto al maritino - Aspetta un attimo, torno subito - sono ritornata dal maritino e Patatino dopo cinque minuti e ho detto - Senti, ho pensato, perchè non entriamo un "attimino" in quel negozietto? Quanti soldi hai tu? - Ecco, lì mio marito ha capito che saremmo tornati a casa come al solito, con i soliti centesimi in saccoccia e i soldi di carta via, distribuiti a mò di volantino in giro per Torino! ...Ad ogni modo entriamo e ci sembra di essere catapultati in Oriente, arredamento etnico, monili, gioielli e....dove casca l'occhio? Su un bancone pieno di gioielli di alluminio riciclato proveniente dal Madagascar...orecchini, bracciali, pendenti, collane...e chi più ne ha più ne metta...Inizio a provare tutto...tanto che ad un certo punto sembravo una di quelle statue della Madonna durante le processioni, piena di gioielli, corone del rosario, ex-voto...e se provavo a muovere un passo sembravo una mucca ( e non sto a spiegarvi perchè, perchè il perchè è evidente!!!) con campanaccio al collo per il tintinnìo che "emanavo"!!!! Quando mio marito, non so se impietosito, spazientito o per tagliare quanto prima la corda ( sapeva che sarei stata capace di rimanervici dentro fino all'indomani) mi fa - Senti Potolina, prendi qualcosa...- Ed io - Ma nooooo, ma daiiii, davvero???? No, su mi dispiace!!!! - E intanto già avevo al polso un bracciale a forma di cuore bellissimo!!! Così mi avvicino per pagare e chiedo alla proprietaria del negozio se posso fare qualche foto che poi metterò sul mio blog...!!! Ed ecco il mio tour nel negozietto di stamattina! E , dulcis in fundo, ho potuto fare sfoggio dei miei bellissimi bigliettini da visita!!! Mio marito ha detto che ho la faccia come il lato B...bè, se è come quello di Belen, buon per lui, significa che non dovrà allungare il collo per "ammirarlo" e così assomigliare lui ad una giraffa...!!! ;-P





Il negozio è
CONTAINER CONCEPT STORE
Via del Carmine, 11 ( angolo via dei Quartieri) Torino
te. 011.0202166
containertorino@dealab.it
www.containerconceptstore.it

e sappiate che questo post NON e' Una MARCHETTA....!!!
p.s. indovinate un pò quanto ho pagato il braccialetto????

lunedì 11 giugno 2012

Il fuoco non brucia...


Domenica dai nuoceri. Dopo pranzo andiamo in giardino quando mio nuocero esclama: "Queste maledettissime zanzare mi stanno rendendo neRvotico! Prendo la citronella e le ammazzo tutte!" All'improvviso si trasforma in zorro con un accendino a mò di spada e accende tutti vasetti di citronella che ha in casa, tanto che dall'odore sembra essere finiti in un detersivo al limone, ci mancavano soltanto le bollicine! Mette uno di questi vasetti sul tavolino in giardino, prende il patatino in braccio che, come prevedibilissimo, tenta di afferrare il vasetto di citronella attratto dalla fiamma che produce...quando il nuocero prende la manina del patatino e gliela passa sulla fiamma dicendo "Ecco, vai, senti, così lo perdi il vizio di avvicinarti al fuoco!"...Non vi dico la faccia mia e di mio marito che urliamo all'unisono "Noooooooo!!!"....Alchè mio nuocero esclama:"Ma questo fuoco non brucia!"...forse questo fuoco no ( come no!?!??!) ma tu ti sei incendiato il cervello, ti sei bruciato l'unico neurone sopravvissuto che avevi, hai dato fuoco anche alla benchè minima possibilità di affidarti il Patatino anche solo per cinque minuti...!!! E comunque se il fuoco non brucia vieni qua, vieni, che dò sfogo io su di te alle mie tendenza da piromane ( ho detto PIromane, non petomane, che avevate capito!?!?!). Stendiamoci un velo pietoso, possibilmente ignifugo! SENZA PAROLE

domenica 10 giugno 2012

La Blog-Cronaca del Social Family Day!

Avviso ai lettori:Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Qualora alcuno si sentisse offeso nella propria immagine o persona è pregato di sorvolare facendo riferimento alla fantasia perversa e malata, gravemente malata, dell'autrice del blog, nonchè Potolina. Grazie.


Sveglia alle ore 7.00 per poter essere a Milano all'appuntamento con la mitica Scleros alle ore 10.00, destinazione: il Social Family Day. Mi alzo lentamente per non svegliare i miei ometti, quatta quatta mi avvio verso il bagno, doccia, shampoo, phon e quando è il momento di truccarmi per potermi rendere presentabile ( il mio chirurgo estetico è in vacanza e aveva il cellulare spento e Lourdes era un pò troppo scomoda al momento per recarvici in ginocchio sui ceci per chiedere un miracolo) scatta l'ansia da "appuntamento con sconosciuti" al "Social Family Day" per cui la mia pancia comincia a prepararsi per i botti di fine anno. Ok, assecondate le esigenze primarie, mi appresto a truccarmi, matita, mascara, terra quando, toc toc, qualcuno nei "paesi bassi" ha deciso di uscire nuovamente. Ok, ok...intanto le lancette scorrono veloci e l'ansia sale sale ed i suoi effetti scendono scendono...Entro in auto, che non guido da circa due anni e mezzo, e...devo fare benzina, controllo se ho soldi e ...ops ....c'è un centesimo che mi guarda come la bollicina d'acqua solitaria della pubblicità che grida "yiu uhhh, c'è qualcuno!?!?!!" e così scendo e mi reco al bancomat per prelevare, intanto comincio a sudare freddo, è tardi! Torno in auto, accendo la radio ad alto volume e viaaaaaaaa si parte!!!! Mi avventuro nella prima stazione di servizio e attendo il mio turno per fare benzina, passano i minuti e nessuno mi si fila di striscio, intanto vedo che nella fila accanto passano tutti prima di me che sono arrivata prima!!!! Sto per aprire la portiera dell'auto per andare a reclamare quando mi si affianca un'auto che avrà visto la scena e avrà capito tutto e mi dice "Guardi che questo è self service, ha bisogno di aiuto?"..Ed io "No grazie! " e intanto risalgo in auto faccio marcia indietro e mi infilo nella fila "Servito"....ok...i minuti passano...a metà strada Scleros mi avvisa che è arrivata e che mi aspetta...sudo freddo, non vedo il cartello dell'uscita dove dovrei uscire!!! Mi odoro l'ascella ed è già pezzatissima!!! Conto di fermarmi quanto prima e spuzzare un pò di deodorante ma....non c'è tempo! Finalmente arrivo a destinazione e....rullo di tamburi, suonino le trombe....incontro Scleros!!! Incontrare Scleros o la sua caricatura è praticamente la stessa cosa! Un fumetto vivente, un sorriso alla Pollon combina-guai, uno tsunami di simpatia, un'esplosione di colori


 ( Ok Scleros, sì mi sto rivolgendo a te che sghignazzi fiera della mia descrizione, in totale sono 100 euro, poi ti invio la fattura quanto prima!) ....Ci avventuriamo dietro le indicazioni del navigatore satellitare che era stato programmato da Forrest Gump per fare il giro del mondo in 25 minuti...ma questa è un'altra storia...arriviamo al Quanta Village e all'ingresso ci dicono che non c'è più posto per le auto...ok, retromarcia, e parcheggiamo abusivamente in parcheggi riservati ai condomìni...è stata lei, io non c'entro, Scleros è un'istigatrice a delinquere!!! Ok, percorsi finalmente i dieci chilometri che ci distanziavano dal Quanta Village, ne percorriamo altri venti per cercare di capire dove si trova il luogo dell'incontro! Intanto ci raccontiamo la rana e la fava ( a dire il vero io c'avevo un fiatone da paura, considerati i chili di lardo che mi porto dietro da fedele affezionata, mentre Scleros saltellava come un grillo...sottile come un fuscello e pimpante come una quindicenne...al momento della registrazione poco ci mancava che mi avessero chiesto : e sua figlia ha firmato la liberatoria?, riferendosi a  Scleros...vabbè, ma anche questa è un'altra storia)....Dopo aver buttato l'occhio, di Scleros non mio perchè io sò già cecata, nell'aula dove si tenevano le conferenze gremita di mamme e doverosamente ispezionato i bagni, ci rechiamo, sotto consiglio di una mamma facente parte dello staff che ci dava indicazioni come una hostess su di un aereo, verso un'auletta dove possiamo seguire su un mega schermo la conferenza....in realtà in quell'aula c'eravamo solo Scleros ed io...una sorta di aula bunker in cui relegavano le mamme più pericolose! Ci siamo affacciate timidamente ma quando abbiamo capito di essere sole abbiamo incominciato a stravaccare alla grande! Meglio così, ci siamo raccontate vita, morte e miracoli e oltre, abbiamo riso, commentato a voce alta senza nè bip bip nè censure di alcun tipo...cosicchè nessuno ha potuto sentire i nostri" ma che cippa di minchia sta a dì questa?!?!?"...."ma tornatènè da dove sei venuta..." e cose del genere...non tutte di questa portata ovviamente...molte delle cose dette ( da loro, cioè da quelli nel video) erano davvero interessanti....sì...davvero...e dai, non sto scherzando, abbiamo talmente tanto preso appunti che manco la carta igienica delle toilette super-fornitissime ci è bastata! Vabbè...non esageriamo...ok...ok...non abbiamo preso appunti perchè c'abbiamo tutto registrato nelle testa....Ma davvero ci sono stati spunti e testimonianze di mamme blogger che ce l'hanno fatta...a nostra insaputa, ma ce l'hanno fatta! E poi sembravamo due bambine mentre spulciavamo la fantastica bag che ci hanno dato all'ingresso, piena di ricchi premi e cotillon!!! ....

L'organizzazione dell'evento è stato curato nei minimi dettagli, un tavolone per poter lasciare i nostri bigliettini da visita, un pranzo a banchetto gustoso e vario, attività ed intrattenimento per i più piccini...mamme piene di sorrisi e mani di mamme pronte a twittare ovunque e dovunque perchè la tentazione nell'urlare "Io c'ero" vinceva su tutto, location impeccabile...cosa vuoi di più dalla vita? E poi gli incontri fugaci come quello con la simpaticissima Laura di Parola di Laura e quelli fatti di storie vere, di vita vissuta come quelli con la mamma speciale de: La via dei colori e quella frizzante di Mamma con l'Ipad e quella coraggiosissima e super tecnologica con il cucciolo dagli occhi del colore del mare di sette mesi di Geekmom che ti lasciano un segno, e non in fronte! Che altro dire? Che c'era un sole che spaccava le pietre, un caldo che pezzava le ascelle e che molte di noi prima di guardarsi negli occhi si guardavano il decolltè...no...non perchè ve ne fossero di particolarmente abbondanti, ma perchè portavamo tutte un adesivo sul petto con il nostro nome ed il nome del nostro blog! Direi che svegliarsi presto, combattere contro le avversità incontrate, per conoscere Scleros, per partecipare al Social FamilyDay per farsi chilometri in auto e a piedi ne è valsa davvero la pena...W le donne, W le mamme, W le blogger!

Ricordati di VOTARE il tuo preferito QUI!!! 



giovedì 7 giugno 2012

N'ascella sì, n'ascella no!

Avete presente Manuela Arcuri nel film di Verdone "Viaggi di nozze" in cui tutta fiera e orgogliosa mostra la sua ascella con treccina? Ecco...ci sono nella vita scene agghiaccianti a cui sei costretta ad assistere che superano di gran lunga la fantasia!!!
Dovete sapere che adiacente al parchetto dove portiamo il nostro Patatino, c'è una residenza universitaria che spesso ospita ragazzi e ragazze del progetto Erasmus, rinominato da mio marito Progetto Orgasmus e non mi dilungo sul motivo 1) perchè facilmente intuibile 2) perchè mio marito rischierebbe il divorzio!
Ecco, capita quindi, a volte, di trovare sulle panchine del parchetto ragazzi/e che studiano prendendo il sole...oggi, come tutte le mattine, parchetto time. Mentre rincorro il mio Patatino che grida come un ossesso "aioto! aioto!" manco stessi inseguendolo per scuoiarlo, ecco che, mi imbatto in una di queste studentesse che era seduta sulla panchina con le braccia appoggiate allo schienale e il libro appoggiato sulle gambe. Dovete sapere che sono miope...ma non miope e basta...so' proprio cecata! Per cui quando vedo una cosa e voglio fissarla bene devo soffermarmi e socchiudere gli occhi tanto che assumo spesso tratti da orientale! Vabbè, detto ciò, mi sembra di vedere un movimento della mano della ragazza "strano" proprio sotto l'ascella...socchiudo gli occhi mi avvicino un pò e che vedo?!?!?! Che con la mano, con disinvoltura, si stava arricciando i peli delle ascelle come quando uno lo fa con i capelli tra le dita!!! Sono rimasta atterrita!!! Ma non è finita qui!!! La cosa agghiacciante sul serio però  è che questa tipa, dopo aver ravanato ben bene le sue extenscion sotto le ascelle, porta il dito sotto il naso con aria soddisfatta della produzione delle sue "originali" ascelle...Vi giuro che adesso mi sto sganasciando dalle risate al solo pensiero, ma al momento sono rimasta sconcertata e allucinata e mi si sono talmente sgranati gli occhi che ci mancava poco gridassi al miracolo per quanto ho zoommato bene la scena!!! Come dire...n'ascella sì...e l'altra pure!!! ;-P

mercoledì 6 giugno 2012

Il piede sinistro...

Premessa.
Oggi non ero troppo in forma e mi sono svegliata, anzi, mi ha svegliato una simpaticissima sciatica e ( non è vero ma ci credo, sono stata costretta a scendere a terra dal letto con il piede snistro!!!) Da buona napoletana so che non avrei dovuto mai farlo e infatti....Decido comunque di non fare la muffa a casa ed esco...

Al parchetto con il patatino - Signora, ma il cappello del suo bambino è di almeno due misure più grandi, non lo vede che la visiera gli ostruisce la vista? Stia attenta!!! -

mmmmmh!!!

Al mercato, il Patatino piange perchè gli è caduto il cappellino. -Una signora, che gentilmente lo raccoglie dice- Ma Signora, con questo caldo ancora i calzini, ma non vede che suo figlio piange perchè ha caldo??? -

mmmmubble...mmmmmuble!!!

Al bancone di un take -away, avendo fatto tardi, decido di comprare un panino per pranzo...
Potolina- Vorrei questo con humburger, scamorza, pomodoro, salsa provenzale ed insalata...e...
La commessa - Signora, ma allora vuole il VEGETALE, ( e chissà perchè io oggi ho scelto proprio quello con questo nome!!!) c'è scritto qui sopra, non c'è bisogno di leggere tutti gli ingredienti, c'è anche una fila...non vede?

grrrrrrrrrrrrrrr!!!!

In ascensore. Una signora al patatino - Ma come sei cresciuto!!! Che bello che sei -
Ed io: essì, adesso comincia a dire anche qualche parolina!
La signora - E sì, sì , sento tutto da sopra...
Ed io - essì, ogni tanto qualche urletto lo lancia !
La signora - Ma no, si figuri, è un bambino....io sento sempre lei e le sue canzoni...!!! Buona giornata!

mmmhhhh...ggrrrrr....mmmmh!

Appena tornata a casa, ho preso un cuscino, me lo sono messo in faccia e ho urlato:


AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!


con tutta la forza che avevo....ecco...ora non ho voce!!! Giornata NO!!!
Quando le giornate cominciano con il piede sinistro finiscono con la cacca fino al collo!!! Potolina docet!